1.128.722 QUANTO A CRANIO?

 

Unmilionecentoventottomilasettecentoventidue ladri bastardi!!!

 

Leggendo quel numero mi è salito il sangue agli occhi, è il numero dei parassiti che vivono di politica, ovvero, mangiano rubando ai cittadini anche le briciole e come se non bastasse, sono i politici più pagati al mondo, da sparargli al centro degli occhi.

 

Ho fermato il blog per evitare di scrivere insulti a vasto raggio, ma sto ascoltando Ballarò e sentire alcune storie soggettive di disagio causate dalla legge fornero aumenta la mia rabbia.

 

Negli ultimi giorni un solo pensiero:

 

“ma un cazzo di tifone come quello che ha devastato le Filippine non potrebbe calare alle nostre latitudini e spostarsi in modo razionale su quel 1.128.722 di parassiti liberandoci da soggetti che non sarebbero dove sono se non si fossero blindati dentro una legge elettorale che sta asfissiando gli Italiani?”

 

Altro aspetto, inutile scrivere quello che ho già scritto in tempi non sospetti e meno ansiogeni, uno sguardo a questi due post basta e avanza.

 

UN ANNO D’INFERNO…

 

ne ho le palle piene

 

Abbiamo un governo di bastardi endemici, mancavano dell’imbecille alla John Titor, con l’avvento di grillo e casaleggio è arrivato, ci manca l’astrologo e l’involuzione dei cervelli al potere è servita.

 

L’unica cosa che continua a crescere sono le imposte, cambiando l’ordine dei fattori il risultato non cambia, loro riescono a decuplicare le imposte semplicemente cambiando il nome dell’imposta, morale, non si spende, non si fanno programmi, si vive nell’attesa di sapere cosa ci aspetta.

 

Leggere i quotidiani significa solo prendere atto delle risse che si stanno svolgendo dentro tutte le formazioni, i più cretini sono quelli che urlano più forte, due in maniera specifica, brunetta e renzi.

 

Questa vignetta di Marco Careddu è vecchia di un paio di anni,

 

1621815548.jpg

 

ma rappresenta alla grande lo schifo al quale nostro malgrado siamo costretti ad assistere.

 

Mi fermo, se continuo rischio di andare oltre le invettive e li chiamerei per quel che sono, solo che offenderei le operatrici del sesso e chi le sfrutta, loro non si ammantano di virtù inesistenti.

 

I CORSI E RICORSI STORICI

giannelli--620x571.jpg

Questo post è lo svuotamento delle sacche di veleno accumulato fin dal momento che ho visto Bersani seduto con i due 5 stelle e prendere betoniere di insulti, ho cominciato ad allentare le sacche nel vedere Letta Nipote seduto allo stesso tavolo e calare il batticarne sui quattro 5 stelle, mostrando che lui nella Polis ci ha sguazzato fin dal concepimento e loro erano seduti la per colpa della classe dirigente che ha scordato cos’è la Polis, il Paese e il Popolo sovrano.

 

Se metto l’appartenenza politica e le ideologie che mi hanno formata politicamente davanti alla ratio, mi schiero con Vendola, se metto la ratio davanti alle ideologie e all’appartenenza politica, mando giù il rospo e mi inchino al cinismo politico di Giorgio Napolitano.

 

Letta nipote, quanto a cinismo politico, non ha niente da invidiare allo zio o a Napolitano, non aveva soluzioni diverse dall’applicare il “manuale Cencelli” per uscire dalla palude fetida che, per eccesso di fiducia ideologica, Bersani aveva contribuito a creare con il suo correre dietro a un gruppo di deficienti politici guidati da tre “cretini patologici con l’aggravante della sindrome del padreterno”.

 

Enrico Letta non aveva che una sola carta per ottenere la quadratura del cerchio, l’ha usata.

 

Se osservo il retroterra dei 21 che compongono l’esecutivo, non posso che dare ragione a “Gianbattista Vico”:

 

a cicli costanti gli eventi si ripetono

 

Grazie al compagno Bersani e al suo entourage, Letta nipote ha resuscitato la “balena bianca

giannelli_550.jpg

Caro compagno Vendola, non sono entusiasta per come si sono svolte le cose, ma non sono orgogliosa della scelta che hai fatto, se avessi scelto l’astensione avrei approvato, ma vederti schierato con i “guitti a 5 stelle” mi sta procurando una mastodontica incazzatura.

 

Nichi…ma secondo te, se avessi voluto quel carrozzone in parlamento, invece di votare SEL non avrei votato quell’accozzaglia?

 

Ho la netta sensazione che tu, caro compagno Nichi, ultimamente stia rispolverando “il vangelo secondo Bertinotti” scordandoti che c’è un Paese alla fame fisica e alla gente comune, in un momento come questo, non frega un accidenti delle ideologie o se chi ha il potere è nero, bianco o rosso, alla gente comune interessa sapere che può mettere almeno due pasti a tavola…non scartare che, se i due pasti quotidiani alla gente comune li porge un colonnello…non fotte una cippa, sveglia Nichi, ultimamente hai la lingua scollegata dal cervello.

 

Compagno Nichi, vatti a leggere “il vangelo secondo Riccardo Lombardi”, magari imparerai che la Polis è un insieme di compromessi tutti tendenti al benessere di una nazione, sono 20 anni che non si attuano compromessi politici, sono 20 anni che domina uno avvezzo a farsi i fatti propri, domina non solo per la cassaforte che gli ha permesso di comprare deputati e senatori, domina anche per colpa nostra, per la nostra incapacità di levarci il paraocchi dell’ideologia e scendere a compromessi, non li amo i compromessi, ma essendo cresciuta alla scuola di Riccardo Lombardi, mastico amaro ma li accetto alzando le antenne e badando a che il compromesso non esca fuori dal fine e dalla durata concordata.

 

Hai scelto il carrozzone Compagno Nichi, hai scelto “la spocchia, la presunzione degli ignoranti e dei peones ripuliti male che parlano a comando”, quelli non sono uomini e donne liberi di esprimere un pensiero, non sono capaci di pensieri autonomi, se lo fossero stati, avrebbero mandato al paese dei campanelli gli autori che scrivono i loro deliri.

 

Leggiti anche il “vangelo secondo Sandro Pertini” che quanto a essere “duro e puro”, non aveva niente da imparare da nessuno, il suo concetto di libertà andrebbe insegnato fin dalle scuole materne…leggi questo passaggio…

 

Ma la libertà senza giustizia sociale può essere anche una conquista vana. Si può considerare veramente libero un uomo che ha fame, che è nella miseria, che non ha un lavoro, che è umiliato perché non sa come mantenere i suoi figli e educarli? Questo non è un uomo libero

 

…leggi e impara Compagno Nichi, visto che sono fuori dai gangheri, usami una cortesia, metti un cerotto alla bocca a Gennaro Migliore, mi è sempre stato sul lato B con quella sua spocchiosa aria di saccente che predica solo perchè ha i piedi al caldo…

 

Letta ha stilato la sua agenda a favore dei diseredati?

 

Voterai contro quella agenda a favore dei diseredati solo perchè è concordata con la destra?

 

Non trovi che sarebbe più proficuo controllare che quella agenda venga attuata e non subisca eccessive modifiche al ribasso?