I CORSI E RICORSI STORICI

giannelli--620x571.jpg

Questo post è lo svuotamento delle sacche di veleno accumulato fin dal momento che ho visto Bersani seduto con i due 5 stelle e prendere betoniere di insulti, ho cominciato ad allentare le sacche nel vedere Letta Nipote seduto allo stesso tavolo e calare il batticarne sui quattro 5 stelle, mostrando che lui nella Polis ci ha sguazzato fin dal concepimento e loro erano seduti la per colpa della classe dirigente che ha scordato cos’è la Polis, il Paese e il Popolo sovrano.

 

Se metto l’appartenenza politica e le ideologie che mi hanno formata politicamente davanti alla ratio, mi schiero con Vendola, se metto la ratio davanti alle ideologie e all’appartenenza politica, mando giù il rospo e mi inchino al cinismo politico di Giorgio Napolitano.

 

Letta nipote, quanto a cinismo politico, non ha niente da invidiare allo zio o a Napolitano, non aveva soluzioni diverse dall’applicare il “manuale Cencelli” per uscire dalla palude fetida che, per eccesso di fiducia ideologica, Bersani aveva contribuito a creare con il suo correre dietro a un gruppo di deficienti politici guidati da tre “cretini patologici con l’aggravante della sindrome del padreterno”.

 

Enrico Letta non aveva che una sola carta per ottenere la quadratura del cerchio, l’ha usata.

 

Se osservo il retroterra dei 21 che compongono l’esecutivo, non posso che dare ragione a “Gianbattista Vico”:

 

a cicli costanti gli eventi si ripetono

 

Grazie al compagno Bersani e al suo entourage, Letta nipote ha resuscitato la “balena bianca

giannelli_550.jpg

Caro compagno Vendola, non sono entusiasta per come si sono svolte le cose, ma non sono orgogliosa della scelta che hai fatto, se avessi scelto l’astensione avrei approvato, ma vederti schierato con i “guitti a 5 stelle” mi sta procurando una mastodontica incazzatura.

 

Nichi…ma secondo te, se avessi voluto quel carrozzone in parlamento, invece di votare SEL non avrei votato quell’accozzaglia?

 

Ho la netta sensazione che tu, caro compagno Nichi, ultimamente stia rispolverando “il vangelo secondo Bertinotti” scordandoti che c’è un Paese alla fame fisica e alla gente comune, in un momento come questo, non frega un accidenti delle ideologie o se chi ha il potere è nero, bianco o rosso, alla gente comune interessa sapere che può mettere almeno due pasti a tavola…non scartare che, se i due pasti quotidiani alla gente comune li porge un colonnello…non fotte una cippa, sveglia Nichi, ultimamente hai la lingua scollegata dal cervello.

 

Compagno Nichi, vatti a leggere “il vangelo secondo Riccardo Lombardi”, magari imparerai che la Polis è un insieme di compromessi tutti tendenti al benessere di una nazione, sono 20 anni che non si attuano compromessi politici, sono 20 anni che domina uno avvezzo a farsi i fatti propri, domina non solo per la cassaforte che gli ha permesso di comprare deputati e senatori, domina anche per colpa nostra, per la nostra incapacità di levarci il paraocchi dell’ideologia e scendere a compromessi, non li amo i compromessi, ma essendo cresciuta alla scuola di Riccardo Lombardi, mastico amaro ma li accetto alzando le antenne e badando a che il compromesso non esca fuori dal fine e dalla durata concordata.

 

Hai scelto il carrozzone Compagno Nichi, hai scelto “la spocchia, la presunzione degli ignoranti e dei peones ripuliti male che parlano a comando”, quelli non sono uomini e donne liberi di esprimere un pensiero, non sono capaci di pensieri autonomi, se lo fossero stati, avrebbero mandato al paese dei campanelli gli autori che scrivono i loro deliri.

 

Leggiti anche il “vangelo secondo Sandro Pertini” che quanto a essere “duro e puro”, non aveva niente da imparare da nessuno, il suo concetto di libertà andrebbe insegnato fin dalle scuole materne…leggi questo passaggio…

 

Ma la libertà senza giustizia sociale può essere anche una conquista vana. Si può considerare veramente libero un uomo che ha fame, che è nella miseria, che non ha un lavoro, che è umiliato perché non sa come mantenere i suoi figli e educarli? Questo non è un uomo libero

 

…leggi e impara Compagno Nichi, visto che sono fuori dai gangheri, usami una cortesia, metti un cerotto alla bocca a Gennaro Migliore, mi è sempre stato sul lato B con quella sua spocchiosa aria di saccente che predica solo perchè ha i piedi al caldo…

 

Letta ha stilato la sua agenda a favore dei diseredati?

 

Voterai contro quella agenda a favore dei diseredati solo perchè è concordata con la destra?

 

Non trovi che sarebbe più proficuo controllare che quella agenda venga attuata e non subisca eccessive modifiche al ribasso?

 

SOLO I MORTI E…

GLI IMBECILLI NON CAMBIANO MAI OPINIONE.

 

Più questa estate anomala in tutti sensi prosegue e più mi ritrovo ad allontanarmi dal credo politico, più si massacrano i Popoli nel nome della moneta unica e più desidero che crolli tutta l’impalcatura.

 

Leggere un qualsiasi giornale equivale a leggere il necrologio del genere umano nel nome di un sistema economico drogato.

 

Tra i 10 intenti di Bersani, le alzate di scudi a difesa del sacro colle di Scalfari, il votare a novembre, il continuare fino a giugno 2013, la spocchia della canavesana autoproclamatosi salvatrice dell’Italia.

 

Sono un paio di mesi che mi chiedo cosa potrebbe capitarci di peggio di quanto ci sta capitando se la moneta unica dovesse fallire.

 

E si, se la Germania mette il veto alla BCE di emulare la FED, ovvero, stampare moneta per salvare i Paesi di eurolandia, il fallimento è inevitabile, non può esigere interessi da cravattari in eterno, rischia di vedersi calare una atomica sul parlamento al solo scopo di fargliela smettere una volta per tutte di destabilizzare l’Europa, con questa fanno tre, basta e avanza.

 

Per i Greci, andare a fare la spesa con 100 € o con 100 dracme, cosa cambierebbe?

 

Per noi, andare a fare la spesa con 100 € o 100 mila lire cosa cambierebbe?

 

Non sono una fautrice dei disastri, ma lasciatemelo dire, a me la Merkel, il suo ministro del tesoro, Monti, Grilli la ministra canavesana, gli Irlandesi, gli Inglesi, i fautori del salvataggio dell’euro a ogni costo, Scalfari, Travaglio, Napolitano…hanno rotto la mnch…hanno scordato tutti che esistono i popoli e non solo le borse e gli spread.

 

Hanno fatto il DDL salva Italia, ma quando faranno il DDL salva Italiani?

 

Mi sono imbattuta in un articolo “Quelli che: faremo la spesa con la carriola”

 

Al di la dell’analisi soggettiva, condivisibile o meno, due punti mi si sono inchiodati al centro degli occhi, il primo mi è sempre stato chiaro:

 

Da Rold: per un paese dell’eurozona, in caso di crisi “non ci sono alternative: o si svaluta la moneta (ma nell’euro non si può più) o si svaluta il salario”.

 

Questa la ragione che mi ha sempre spinta a dire che l’ideale sarebbe stato avere la doppia circolazione della moneta, regole precise si, ma non regole da  harakiri” nel nome di una moneta nata con difetti genetici che tutti hanno tenuto nascosti.

 

Il secondo punto girava nella periferia dei meandri del mio cervello e si basava sulle parole di Da Rold, ma non trovava il concepimento della perversione della moneta unica che in soli 11 anni è diventata l’assassina di interi Paesi.

 

 

Mundell , “padre dell’euro”,  tranquillamente ammetteva, lo scopo del gioco, nelle unioni monetarie, è “disciplinare” i lavoratori, scaricando su di essi e solo su di essi il peso degli shock avversi.

 

questo il link per leggere tutto l’articolo di Roberto Bagnai, mi ripeto, si può condividere o meno tutto il suo pensiero, ma non si possono ignorare i due nomi e le loro dichiarazioni.

 

http://www.ritornoallalira.it/template.php?id_post=20120817_01.php

 

in questo periodo sono latitante per molteplici motivi, uno è il trasloco di mio figlio che ha pensato di scaricarmi in casa quello “che gli è avanzato” (tanto hai lo spazio) nell’attesa di trasportarlo in Sardegna.

 

Il caldo boia che a Torino, a fronte di 37° ne fa percepire 74.

 

La politica in generale che mi fa desiderare un colpo di sedere come quello dei Polacchi, ma moltiplicato per 10.

 

Loro in un colpo solo si sono liberati di 96 parassiti, se il mio desiderio si avverasse, anche se a rate, ci libereremmo di 960 piattole succhia sangue, per inciso, compresi i 40 tecnici specializzati in annunci di fare se…

 

20100411.jpg

L’ultima new “allegra” che ho letto si riferisce al consumo delle risorse alimentari di tutto il 2012 con 4 mesi di anticipo, siamo in riserva alimentare…no, siamo 7 miliardi e 4 sono di troppo…a quanto ammonta il numero dei politici di tutte le terre emerse?

 

Via loro si risolverebbe anche questo problema.

 

Se qualcuno vuole farmi la morale dandomi della cinica e della politicamente scorretta, non me la prendo, guardo solo a quello che ci stanno facendo e mi dico che mentre sono riuniti nel G20, ci vorrebbe un fenomeno come quello dell’isola Ferdinandea.